Il corpo volontari pronto soccorso cuore vigevanese croce azzurra nasce il 3 dicembre 1969 ad opera del compianto Commendatore Dino Sergio Vettorello che insieme ad un gruppo di medici e infermieri del pronto soccorso dell'ospedale civile di vigevano.

Ad oggi l'associazione conta 150 volontari e 8 dipendenti, 4 ambulanze di soccorso, di cui 2 adibiti a centri mobili di rianimazione, 1 furgone dotato di pedana monta carrozzelle e un autovettura.

Nel 1998 dopo l'istituzione della legge sul soccorso sanitario extraospedaliero è stata la prima realtà della provincia di Pavia a far partire il servizio di automedica.

Oltre ad essere attiva nel campo del soccorso sanitario, l'associazione è da sempre presente nell'ambito della protezione civile, tant'è che in occasione del terremoto in Friuli del 1976, l'allora commissario del governo Prefetto Zamberletti, la insigni benevolenza per l'opera prestata, in virtù della quale l'associazione venne iscritta presso il registro nazionale della protezione civile di Roma e da allora in caso di calamita viene contatta direttamente dal dipartimento.

Iscritta all'ANPAS, comitato regionale Lombardia, nel registro generale regionale dell'organizzazione di volontariato. Un'altra delle attività svolte riguarda l'assistenza in occasione di eventi pubblici, come concerti ed eventi sportivi.

L'attuale sede sita in via valletta fogliano 75/6, venne data in uso all'associazione dall'allora assessore ai lavori pubblici Andrea Sala e attuale Sindaco, in virtù della legge antimafia che consentiva di cedere beni e immobili confiscati alla mafia, ad associazioni di volontariato che operano nel campo del sociale.

© 2020 Azzurra Vigevano. Tutti i diritti riservati. Designed By ShoxMice
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy cliccando "maggiori informazioni". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.